Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece eventualmente utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza di "social plugin".
Proseguendo nella navigazione del sito autorizzate l'uso dei cookie.

user_mobilelogo

Progetto in Verticale 

Liceo Linguistico & Scuola Secondaria di 1° grado

 

Rappresentazione Teatrale in Lingua Francese

 

 

  Progetto "Le Petit Prince" ← clicca per scaricare il progetto

 

Il 13 maggio alle ore 17.00

nel "Salone Lucia Perotti" dell'Istituto

si terrà la rappresentazione teatrale

 

Vi aspettiamo!

_______________________________________

Cliccate sull'immagine per vedere un piccolo video della nostra Settimana Bianca

 

 

__________________________________________

La Scuola Secondaria di 1° grado parteciperà ai

CAMPIONATI INTERNAZIONALI GIOCHI MATEMATICI 2017

 

 

__________________________________________

LA SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO PARTECIPA AL PROGETTO

"VANOLI BASKET SCHOOL CUP 2016"

 

 

 

A completamento del progetto scuole, la Vanoli Basket School Cup 2016 è un'iniziativa promossa dalla Vanoli Basket Cremona sul territorio per entrare sempre più in contatto diretto e in modo agonistico nel tessuto scolastico cremonese, in particolar modo rivolto agli istituti secondari di primo grado. Come unica realtà di Serie A del territorio, la società biancoblu vuole promuovere un'iniziativa che coniughi l'attività sportiva con il mondo della scuola, con un occhio di attenzione alla valorizzazione dei giovani e dell'aggregazione. Gli obiettivi perseguibili da un'iniziativa già effettuata con successo in tante altre città sono:

- Promuovere un torneo scolastico di basket che manca sul territorio associando ad esso il nome Vanoli

- Avvicinare ragazzi giovani al basket in un età in cui sono potenziali tifosi Vanoli ma anche giocatori di settore giovanile se non praticano già la disciplina

- Portare concretamente il basket nelle scuole con possibilità di incrementare il numero di appassionati/praticanti.

Vanoli Basket è stata ospite della scuola per organizzare il torneo Vanoli Cup in programma dal mese di Marzo. Erano ospiti i giocatori Mian e Carlino e il ds Conti. I giocatori hanno risposto alle domande dei ragazzi della nostra Scuola Secondaria di 1° grado che parteciperanno al Torneo.

Noi con i campioni!

_______________________________________

 

_____________________________________

PROGETTO DELLE CLASSI TERZE 2016 - 2017

 

Educazione all'accoglienza e alla solidarietà

 

        Temù ottobre 2016      

 

 

 

per leggere il progetto apri l'allegato:

 Progetto: Educazione all'accoglienza e alla solidarietà  (pdf)

 

_________________________________________

Clicca sull'immagine per vedere il video  

 

 Il Progetto

 

______________________________

__________________________________

________________________________________

 CAMPIONATO DI ATLETICA LEGGERA  2015/2016

Si è tenuto nel mese di marzo il consueto campionato di atletica leggera con la gara di Salto in alto maschile che ha visto protagonisti, nella prima fase di competizione, tutti i ragazzi delle nove classi della nostra scuola senza alcuna esclusione. Hanno avuto accesso, invece, alla seconda fase i migliori qualificati di ciascuna classe.

 

Complimenti ai vincitori e a tutti i partecipanti per la qualità tecnica evidenziata che rappresenta un’ottima premessa per il lavoro del prossimo anno scolastico! 

 

♣                     ♣                     ♣                     ♣                     ♣                                                                        

GARA DI SALTO IN ALTO FEMMINILE

Si è svolta in un clima di sano agonismo, l’attesissima gara di salto in alto femminile. Le ragazze hanno partecipato con entusiasmo collaborando con l’insegnante affinché tutto si svolgesse nel migliore dei modi e in un clima di grande sostegno reciproco. Indipendentemente dalla classe di appartenenza oggi ha vinto il rispetto: BRAVISSIME RAGAZZE!

 

 

Complimenti a tutte!!!

 

Campionato di atletica: ultimi risultati

 

Prosegue il Campionato di atletica leggera della scuola.

 

Martedì 19 Aprile l’attesissima gara di salto in lungo maschile e femminile. Hanno avuto accesso a questa fase finale di competizione rispettivamente 24 ragazzi e 27 ragazze che si sono conquistati, con impegno, il diritto di rappresentare la propria classe affrontandosi in modo leale.

La gara si è svolta con la consueta tensione agonistica, ma anche in un clima di reciproco apprezzamento per le ottime prestazioni registrate.

Questi i nomi dei vincitori:

1° classificato Bovarini Matteo cl. 3^B               m. 4,48

2° classificato Bernardoni Pierpaolo cl.3^A       m.4,46

3° classificato Carlino Alberto       cl.3^B            m. 3.95

 

1°classificata  Quaini Giulia  cl. 3^C                   m. 3.18

2°classificata  Bonetti Diletta   cl.1^C                  m.  3,16

3°classificata  Lucidi Ginevra   cl.3^A                 m.   3,05

 

A tutti complimenti per le buone prestazioni

e la collaborazione

 

________________________________________

 

Tutti carichi al ritorno da Folgaria!

Qualche fotografia per farvi conoscere la nostra settimana bianca

 

    Folgaria 2016 Gallery

 

  • Folgaria2016_1
  • Folgaria2016_10
  • Folgaria2016_11
  • Folgaria2016_12
  • Folgaria2016_13
  • Folgaria2016_14
  • Folgaria2016_15
  • Folgaria2016_16
  • Folgaria2016_17
  • Folgaria2016_18
  • Folgaria2016_19
  • Folgaria2016_2
  • Folgaria2016_3
  • Folgaria2016_4
  • Folgaria2016_5
  • Folgaria2016_6
  • Folgaria2016_7
  • Folgaria2016_8
  • Folgaria2016_9

Simple Image Gallery Extended

________________________________________________

Progetto in verticale di lingua Francese:

                  “Pour ne pas oublier”

 

                    

 

       Scarica la sintesi del progetto:

                 Per_non_dimenticare

 

 

DISCIPLINE COINVOLTE:  

Lingua Inglese,

Tecnologia e Informatica

 

INSEGNANTI COINVOLTE:  

prof.ssa Spotti Clara,

prof.ssa Severgnini Paola,

prof.ssa Savoini Francesca

 

CLASSI COINVOLTE:  CLASSI SECONDE

 

DURATA:  II Quadrimestre A. Sc. 2015-2016

                 I Quadrimestre 2016-2017

 

                            WELCOME

 

Classi coinvolte:

Biennio Liceo linguistico "Beata Vergine" e classi III B e III C sec. 1° grado

 

Docenti coinvolti nel progetto:

prof.ssa Motuzzi Claudia, prof.ssa Savoini Francesca - docenti di lingua Francese

 

Attività

sito di riferimento "Le P'tit Libé" giornale online pensato e ideato dal quotidiano francese "Libération" per presentare i fatti di attualità

  • Visione del film "Welcome  - storia di una bambina siriana /Suyrana) di 10 anni
  • Riflessione sul viaggio che ala piccola Suyrana ha dovuto affrontare per arrivare in Francia

 

 

  • Contenuti e riflessioni in lingua Francese

             - chi è il migrante

            - da dove vengono i migranti

            -  dove sono diretti e perchè

            - cosa succede nella "Giungla di Calais"

  •  Lettura di articoli del quotidiano "Le monde"
  • Regarde cette vignette

 

Descrizione e commento

  • Attività con il vocabolario: parole e definizioni corrispondenti

 

In allegato tutto il progetto

 Progetto_in_verticale_di_lingua_francese

 

____________________________________________

 

Scarica il Progetto in verticale allegato

 Moduli_di _Lingua_Inglese.pdf

 

____________________________________________

PROGETTO ICARO 2015

Laboratorio linguistico-espressivo

 

     

L’attività teatrale è proposta, a livello opzionale, come potenziamento dell’itinerario educativo-didattico di Italiano.

Quest’anno il lavoro prenderà spunto dal Centenario della Prima Guerra Mondiale. 

Riteniamo che tale avvenimento costituisca un’occasione per la riflessione sul tema della guerra e dell’umanità dei popoli che vivono le guerre, in uno scenario mondiale che ne è segnato drammaticamente come quello odierno. 

Tra i tanti punti di vista con cui si può guardare questo evento vi sono i canti della Grande Guerra che sono giunti a noi a testimonianza di “un cuore più grande della guerra” di un “saper restare uomini”. 

Proprio la contraddizione, il male fanno venire a galla ciò che di più profondo, di più vero e di più puro vi è nel cuore dell’uomo, che nemmeno l’orrore della guerra può soffocare. 

In particolare, vorremmo proporre ai ragazzi l’incontro con alcuni testi del repertorio alpino, alla scoperta della bellezza delle loro parole e della loro musica.

Il cantare insieme, guidati dal maestro Carlo Fracassi, direttore del coro dell’Associazione Nazionale Alpini di Cremona, offrirà l’opportunità di vivere un momento unico di immedesimazione, facendo memoria di un’esperienza umana che ci riguarda ancora da vicino. 

Vorremmo far sperimentare anche ai ragazzi che il canto è un importante momento di comunione dei cuori.

Il corso si svolgerà il MARTEDI’ dalle ore 14 alle ore 14.50

prof. Ronchini e Saliani

P.S.: ai ragazzi è stato consegnato il coupon di adesione.

 


________________________________________________________________

Progetto Accoglienza

 

 

 

Scarica il Progetto allegato

 

 Progetto_accoglienza_2015

 

 _______________________________________________

"In Palestra impareREMO..."

 

 

Descrizione:

Nella seconda metà del mese di Febbraio, in collaborazione con la Società Canottieri Baldesio di Cremona, si è realizzato questo progetto che si inserisce in un contesto più ampio denominato "Remare a Scuola" che vede coinvolte altre realtà scolastiche cittadine. In linea con le direttive del programma ministeriale d'intervento per la valorizzazione delle scienze motorie e sportive nella scuola dell'autonomia e nel rispetto di quanto previsto dal piano interno dell'offerta formativa per il corrente anno scolastico, è parso importante coinvolgere i centri sportivi presenti sul territorio per allargare gli orizzonti e unire le forze e le risorse nell'intento di fornire nuove opportunità di crescita e promuovere l'avviamento allo sport.

 

Materie e docenti coinvolti:

Materia: Scienze Motorie e Sportive

Docente referente del progetto: prof. Beatrice Soldi

 

Destinatari:

Tutti gli alunni delle Classi Prime e Seconde e alcuni alunni delle Classi Terze.

 

Obiettivi:

  • Sviluppare capacità motorie condizionali e coordinative;

  • arricchire gli schemi motori;

  • acquisire elementi tecnici propri del canottaggio;

  • favorire l'interazione con le realtà sportive del territorio;

  • favorire la conoscenza di sé attraverso una maggiore consapevolezza dei propri limiti e potenzialità;

  • consolidamento del carattere e miglioramento dell'autostima.

 

Tempi, Luoghi, Metodi e Strumenti:

Il corso avrà la durata complessiva di otto ore di cui una avrà carattere teorico informativo e si terrà presso l'aula LIM della nostra scuola (visione di un filmato, intervista al responsabile societario per il canottaggio sig. Giorgio Rigoni, presentazione dell'esperienza personale di una ex-alunna atleta tesserata S.C. Baldesio). Le altre sette ore avranno invece carattere pratico e si svolgeranno nella palestra della scuola con l'ausilio dei remoergometri forniti dalla società Baldesio. Nella prima parte della lezione gli alunni avranno la possibilità di famigliarizzare con il gesto tecnico sportivo proprio del canottaggio apprendendone gli elementi fondamentali, poi, in un secondo momento, gli alunni potranno cimentarsi nella simulazione di una gara a cronometro di singolo sui 100 m. I cinque migliori risultati per le classi parallele avranno la possibilità di accedere alla fase successiva del progetto che si terrà nel mese di Maggio presso la struttura della Società Canottieri Bissolati che per quest'anno ospiterà la manifestazione. In questa occasione i finalisti di tutte le scuole, avranno l'opportunità di cimentarsi in una nuova fase di competizione che determinerà i vincitori per ciascuna categoria.

I ragazzi che si distingueranno per i risultati o che manifesteranno il desiderio di proseguire gli allenamenti, potranno accedere alle strutture sportive della storica S.C. Baldesio dove verranno seguiti da istruttori qualificati e potranno eventualmente decidere di proseguire l'esperienza.

 

 

Descrizione

Il progetto “Vincent Van Gogh” è chiaramente ispirato alla figura del grande pittore olandese, che viene studiato durante il terzo anno della Scuola Secondaria di Primo Grado. L’opera di Van Gogh non può essere scissa dalla sua vita tribolata, e i ragazzi riescono ad apprezzare ancora di più l’artista attraverso la conoscenza della sua biografia. Il progetto inizia dalla visione di un video che mostra diversi dipinti di Van Gogh mentre scorrono le parole della canzone “Vincent” di Don McLean, ispirata alla vita dell’artista. Grazie al testo della canzone e alla simultanea visione dei dipinti, gli studenti hanno la possibilità di conoscere l’artista e le sue opere contemporaneamente. La prof.ssa di Arte prenderà in considerazione alcuni dipinti contenuti nel video e procederà all'analisi delle opere ingrandite sulla LIM. La prof.ssa di Tecnologia e Informatica illustrerà la tecnica di sovrapposizione del testo sulle immagini nel video. Le prof.sse di Inglese presenteranno una breve biografia dell'artista in L2 e affronteranno il testo della canzone, sempre in L2. Al termine del progetto, una prova scritta e orale verificherà le competenze raggiunte. A conclusione del progetto, il prossimo 18 maggio le insegnanti accompagneranno gli alunni presso il Cinema Chaplin di Cremona per assistere alla proiezione di un film che è una visita virtuale al Museo Van Gogh di Amsterdam. Il film è in lingua inglese sottotitolato.

Destinatari: 

Alunni delle Classi terze

Materie interessate

Le discipline coinvolte sono Storia dell'arte, Tecnologia e Informatica, Lingua Inglese

Tempi

10 ore complessive

Strumenti

LIM, registratore, fotocopie, computer.

 

Descrizione

In relazione alla proposta del MIUR, il progetto si propone non solo di far conoscere le caratteristiche dell'ambiente in cui viviamo, ma anche i limiti dello sfruttamento delle risorse dell'ambiente Terra, per ridurre alcuni effetti, purtroppo sotto gli occhi di tutti, quali inquinamento, effetto serra, deforestazione, buco dell'ozono. È importante, perciò, guidare gli alunni verso comportamenti corretti, consapevoli delle conseguenze che ciascuna airone personale ha sull'ambiente che ci circonda. 

Dalla parola al gesto

L’attività teatrale si inserisce come potenziamento dell’itinerario educativo-didattico di Italiano ed è proposta a livello opzionale.

Prevede una prima fase propedeutica e di approccio al testo teatrale scelto, alla quale segue la messa in scena, individuando ruoli ed azioni. I ragazzi sono gradualmente guidati a familiarizzare con le potenzialità espressive del loro corpo e ad usare correttamente tono e volume vocale. Particolare attenzione viene riservata alla scelta delle musiche e vengono ideate e introdotte coreografie.

Progetto orientamento

Il percorso di orientamento intende guidare i ragazzi ad acquisire una consapevolezza della realtà in tutti i suoi fattori alfine di poter operare scelte ponderate. Non è, pertanto, inteso solo in funzione della scelta della scuola superiore, ma come ricerca della direzione della propria vita nella concretezza di un cammino.

Educazione all'affettività

Il progetto di educazione all’affettività non è concepito come un itinerario totalmente preordinato, ma piuttosto è inteso come un cammino con i ragazzi per accompagnarli in una scoperta graduale di sé e del significato della sessualità.

"L’unica gioia al mondo è cominciare. È bello vivere
perché vivere è cominciare, sempre, ad ogni istante"

C. Pavese

Finalità

L’inizio d’anno scolastico è sempre un momento molto importante, non è mai soltanto propedeutico a qualcosa che dovrà avvenire poi. Esso, quindi, non riguarda esclusivamente gli alunni di prima, perché tutti hanno bisogno di ricominciare, riappropriandosi delle ragioni del loro essere dentro a quel percorso ed evitando, così, la scontatezza.

 

Descrizione

Il progetto Sciando s'impara, indirizzato a tutti gli alunni delle classi prime e seconde della della Scuola Secondaria di Primo Grado, si affianca e completa la programmazione didattica come momento di arricchimento dell'offerta formativa.
Il progetto è stato elaborato per offrire ai ragazzi la possibilità di cimentarsi in un ambiente naturale, quello montano, capace di sollecitare e mobilitare le energie più profonde anche attraverso l'influenza che gli elementi naturali, quali la luce, l'ebbrezza degli orizzonti senza confini, generano sull'Io. Il contatto con la Natura e la sua bellezza stimolano le risorse intorpidite della sedentarietà e indebolite da stili di vita spesso troppo scomodi, scontati e ripetitivi. L'attività fisica in ambiente naturale rappresenta una forma molto efficace di movimento, perché consente di operare scelte didattiche e metodologiche variate e stimolanti.

Descrizione

In collaborazione con il Presidente della Pubblica Assistenza di Caorso-Castelvetro e Monticelli d'Ongina della provincia di Piacenza (Ing. Paolo Targon con i suoi volontari), per gli alunni delle classi Terze la Scuola propone incontri informativi-formativi sul lavoro svolto dai volontari del 118. 

 

Descrizione

Curricolo verticale di orientamento: è la logica della rete, del mettersi assieme, dell’avere il coraggio di praticare l’educazione nuova.
Il progetto può essere valutato come esempio di buona pratica. Esso evidenzia la capacità di creare condizioni favorevoli a situazioni di apprendimento e di formazione, oltre a costituire spunti per l’essere delle scuole come “luoghi culturali” miranti alla costruzione di identità legate anche alle proprie esperienze, come la vacanza-studio in Galles nel luglio scorso. 

In occasione del Centenario della I Guerra Mondiale

PROGETTO SAPER RESTARE UOMINI

 

 

 

Anno scolastico 2014-2015

Classi III A-III B

Insegnanti: Ermanna Ronchini-Roberta Saliani

 

 

FINALITA’

La realtà in cui viviamo è sempre più caratterizzata da una trascuratezza dell’io, che rappresenta il supremo ostacolo al nostro cammino umano perché impedisce la consapevolezza dell’appartenenza a un popolo.

Il nostro passato nazionale testimonia la storia di uomini tenaci, operosi e solidali, capaci di affrontare ogni sorta di avversità grazie alle comuni radici cristiane.

Si ritiene importante, pertanto, cogliere l’occasione del Centenario della Grande Guerra per recuperare e valorizzare la memoria storica di un avvenimento che ha marcato in modo fondamentale le società italiana ed europea, determinando il successivo avvento dei totalitarismi, ma che ha anche messo in luce come, anche in circostanze drammatiche e disumane, il cuore dell’uomo non viene annientato, anzi diviene capace di condividere il vero senso della vita.

La I Guerra Mondiale è stata il tragico culmine di una terribile strumentalizzazione: quel tentativo di trasformare il popolo, sostanzialmente costituito dalla comunanza di fede cristiana e dalla prossimità di vita quotidiana, in una indistinta massa al servizio di strategie decise nei luoghi del potere, utilizzando la scolarizzazione al servizio dell’ideologia.

Eppure il popolo aveva ancora delle energie tali da far scaturire una linfa di umanità autentica anche in condizioni terribili.

Con il progetto “SAPER RESTARE UOMINI” vogliamo offrire ai ragazzi la possibilità di incontrare l’esperienza umana vissuta dai nostri connazionali nel corso della Grande Guerra, affinchè traggano da essa un motivo di speranza e i valori su cui fondare il loro futuro.

 

OBIETTIVI

  • imparare a riflettere sul passato
  • approfondire la conoscenza della Grande Guerra
  • comprendere che è la memoria a dare significato al tempo
  • confrontarsi con l’esperienza di uomini veri
  • riconoscere i valori che sostengono l’esistenza
  • percepire l’importanza del senso di appartenenza a un popolo

 

TAPPE e ATTIVITA’

  1. CONOSCENZA DEI FATTI
  • Studio del contesto storico-geografico della I Guerra Mondiale
  • Mostra “Tra rocce e ghiacci. Ricordi dal fronte più elevato della Grande Guerra
  • Testimonianza del presidente dell’ANA C. Fracassi “Saper restare uomini
  • Incontro con M. Ghizzoni, curatore del “Museo della Guerra Bianca” di Temù (TN)
  • Video di A. Angela “Gli altopiani di Asiago
  • Lettura integrale del testo “Un anno sull’Altipiano” di E. Lussu

 

  1. GLI ALPINI
  • Lettura testi tratti da Centomila gavette di ghiaccio di G. Bedeschi e da Il sergente nella neve di M. Rigoni-Stern
  • Analisi e interpretazione di alcuni canti
  • Coro ANA CREMONA “Concerto di canti alpini

 

  1. GIUSEPPE UNGARETTI: ESPERIENZA DI UN SOLDATO SEMPLICE
  • Poesie tratte da Vita di un uomo

 

  1. UNA VERITA’ CHE LA STORIA HA DIMENTICATO
  • Film “Joeux Noël”

 

TEMPI

Novembre-Gennaio

 

VERIFICA

  • Testi individuali narrativi e argomentativi
  • Mostra “Saper restare uomini

 

In allegato l'articolo pubblicato su "La Vita Cattolica" giovedì 27 novembre 2014

 Articolo_progetto_saper_restare_uomini

 

 Scaricare la presentazione

 

Corso di aggiornamento per i docenti

Il corso si pone l'obiettivo di formare e aggiornare i docenti della Scuola Primaria, della Secondaria di Primo Grado e del Liceo sull'uso della lavagna interattiva multimediale nella pratica didattica abituale. L'attività, pertanto, sarà in un primo momento comune e successivamente differenziata per ordine e grado di scuola e per materia insegnata.

 

 Scaricare la locandina

 

Christmas Carols

Il Progetto offre la possibilità di prepararsi alla celebrazione del S. Natale attraverso una delle più antiche e affascinanti tradizioni anglosassoni, quella riguardante i Christmas Carols. I più famosi fanno ormai parte della colonna sonora dei nostri natali, ma noi ci proponiamo invece di imparare a conoscere (e cantare) alcuni dei Christmas Carols meno conosciuti, anche se ugualmente bellissimi.